Termini generali e condizioni

Condizioni generali di contratto POLMETAL GmbH
Stato: 01.05.2019

I. Ambito di applicazione

1. Le offerte, le consegne e gli altri servizi della POLMETAL GmbH con sede a Berlino (di seguito denominata “venditore”) vengono effettuati esclusivamente sulla base delle condizioni di vendita, consegna e pagamento del venditore nella versione applicabile all'indirizzo il momento della conclusione del contratto (di seguito “CGC”). Le Condizioni Generali si applicheranno anche a tutti i futuri rapporti commerciali senza che il Venditore debba farvi riferimento nuovamente in ogni singolo caso.

2. Le presenti CG si applicano esclusivamente agli imprenditori ai sensi del § 14 del Codice civile tedesco (BGB).

3. Condizioni generali divergenti, contrastanti o integrative dell'Acquirente diventeranno parte del contratto solo se e nella misura in cui il Venditore – agendo attraverso l'amministratore(i) amministrativo(i), i firmatari autorizzati o le persone espressamente autorizzate dal Venditore – ha espressamente accettato la loro validità in forma testuale (sezione II.1.).

II. Preventivi e conferme d'ordine

1. Forma
Tutti gli accordi tra il Venditore e l'Acquirente devono essere sempre in forma testuale (solo lettera firmata, fax o e-mail) per essere validi.

2. Responsabilità di terzi che agiscono per conto dell'acquirente
Il terzo che agisce per conto dell'acquirente garantisce di essere debitamente autorizzato a concludere il contratto, altrimenti sarà responsabile dell'esecuzione del contratto o del risarcimento dei danni secondo le disposizioni di legge.

3. Informazioni contenute nei cataloghi e nel sito web
Tutte le informazioni contenute nei cataloghi, nelle brochure, in altro materiale informativo nonché nella presentazione dei prodotti sulla home page del Venditore, compresi i dati tecnici e le specifiche, sono soggette a modifiche. I listini prezzi per i rivenditori servono da guida e necessitano di una conferma d'ordine da parte del venditore per essere efficaci nel singolo caso. Il Venditore si riserva il diritto di apportare modifiche ai propri documenti in qualsiasi momento e senza preavviso. Salvo diverso accordo espresso, fanno fede le informazioni sul prodotto pubblicate sul sito polmetal.de al momento della conclusione del contratto.

4. Conclusione del contratto in caso di ordine vincolante da parte dell'acquirente
Nella misura in cui l'ordine dell'acquirente deve essere considerato un'offerta contrattuale ai sensi del § 145 del Codice civile tedesco (BGB) e non contiene alcuna disposizione relativa al periodo di accettazione, il venditore ha il diritto di accettare l'offerta dell'acquirente mediante un conferma dell'ordine in forma testuale (punto II.1.) entro un periodo di 3 settimane civili dal suo ricevimento. In assenza di una conferma d'ordine da parte del Venditore nei tempi e nelle forme dovute, l'offerta dell'Acquirente si intenderà in ogni caso respinta. Per il calcolo del termine è determinante la data della conferma d'ordine in formato testo. Una conferma d'ordine modificativa o integrativa costituisce una nuova offerta del Venditore. In questo caso, la clausola II.5. le frasi 2 – 4 si applicano di conseguenza.

5. Conclusione del contratto in caso di richiesta di preventivo
Le richieste di preventivo possono essere presentate per iscritto, tramite messaggio fax, tramite e-mail o telefonicamente. Salvo diversa indicazione nell'offerta, le offerte del venditore sono sempre soggette a modifiche. La conferma dell'offerta da parte dell'acquirente (ordine) è vincolante. Il contratto viene concluso con la conferma d'ordine del venditore in forma testuale (sezione II.1.). Modifiche o integrazioni all'offerta del Venditore da parte dell'Acquirente prima della conferma dell'ordine costituiranno una nuova richiesta di offerta al Venditore. Se una richiesta di offerta rimane senza risposta o se l'ordine non viene confermato nella forma dovuta entro 3 settimane di calendario, non verrà concluso alcun contratto.

6. Cancellazione
Sono escluse modifiche, aggiunte o cancellazioni dell'ordine successive alla conferma d'ordine. Tuttavia, il Venditore può prendere in considerazione una richiesta di modifica da parte dell'Acquirente entro 24 ore dalla conferma dell'ordine, senza esserne obbligato e alla condizione obbligatoria che l'ordine non sia stato ancora avviato alla produzione. Oltre a ciò, l'acquirente non ha il diritto di modificare o annullare l'ordine.

7. Informazioni fornite dall'acquirente
È responsabilità esclusiva dell'Acquirente fornire la documentazione tecnica necessaria, compresi disegni, calcoli e materiali, per accertarsi della sua accuratezza e completezza e per utilizzare i prodotti del Venditore in modo adeguato e privo di errori. La trasmissione di informazioni, registrazioni tecniche, dati e documenti errati rimarrà di esclusiva responsabilità dell'Acquirente. Tuttavia, ciò vale solo nella misura in cui il Venditore non ha fornito consulenza e supporto separati a pagamento.

8. Ripeti gli ordini
In caso di ordini ripetuti, è responsabilità dell'Acquirente richiamare espressamente l'attenzione del Venditore su questo fatto citando il numero dell'ordine precedente. Se l'Acquirente effettua ordini ripetuti senza ulteriori specificazioni, questi si baseranno sempre sull'ordine precedente. In caso di ordini ripetuti, il venditore non è responsabile per le deviazioni di colore consuete nel commercio. Queste costituiscono la qualità concordata del prodotto.

9. Diritti di proprietà e copyright sui documenti
Il Venditore si riserva i diritti di proprietà e d'autore su cataloghi, brochure, materiale informativo e tutti i componenti dell'offerta. Ciò vale in particolare per disegni tecnici, materiale ausiliario, calcoli, elenchi dei componenti e/o piani di installazione. Questi non possono essere riprodotti, ceduti a terzi o resi accessibili senza l'espresso consenso scritto del Venditore e devono essere restituiti integralmente al Venditore su richiesta. Per tutti gli altri aspetti si applica la clausola XII.9.

III. Data e ora di consegna

1. Le date e i termini di consegna sono solo approssimativi e non vincolanti.

2. Fixtermine sind ausgeschlossen.

3. I termini di consegna concordati decorrono dopo che l'Acquirente ha fornito al Venditore tutte le informazioni e i documenti necessari per l'esecuzione dell'ordine e la consegna e dopo che il Venditore ha effettuato la ricevuta di pagamento concordata. Eventuali modifiche agli ordini successive alla conferma dell'ordine, comprese le modifiche all'indirizzo di consegna, comporteranno un corrispondente posticipo delle date di consegna o dei periodi di consegna.

4. Riserva di autoapprovvigionamento – Il Venditore avrà diritto di recedere dal contratto qualora, senza sua colpa, non si rifornisca da parte dei suoi fornitori o subfornitori nonostante la conclusione di una congrua operazione di copertura. In questo caso è esclusa la responsabilità del venditore per danni. Il Venditore informerà immediatamente l'Acquirente della mancata disponibilità dei prodotti e, in caso di recesso, rimborserà immediatamente all'Acquirente l'eventuale corrispettivo già ricevuto.

5. Forza maggiore – il Venditore non sarà responsabile per ritardi nella consegna e nella prestazione dovuti a causa di forza maggiore e a eventi che rendano la consegna notevolmente più difficile o impossibile per il Venditore non solo temporaneamente – ciò include in particolare scioperi, serrate, ordinanze ufficiali , ecc., anche se si verificano presso i fornitori del Venditore, i loro subfornitori, altri fornitori del Venditore o presso la società di spedizione, logistica o trasporto incaricata. Danno diritto al venditore di rinviare la consegna o la prestazione per la durata dell'impedimento più un congruo tempo di messa in servizio e di recedere del tutto o in parte dal contratto per la parte non ancora adempiuta.

6. il venditore non sarà responsabile delle suddette circostanze ai sensi del comma 4 e/o del comma 5 anche se si verificano durante un ritardo già esistente. Il Venditore informerà l'Acquirente dell'inizio e della fine di tali ostacoli nel più breve tempo possibile.

7. se l'impedimento dura più di 4 mesi, l'acquirente ha diritto, previa fissazione di un congruo termine, a recedere dal contratto per la parte non ancora adempiuta.

8. L'acquirente può concedere al venditore un termine di consegna per la consegna solo se ha adempiuto ai suoi obblighi di collaborazione e la data di consegna o il termine di consegna concordati sono stati superati. Questo periodo di grazia deve essere ragionevole e, di norma, di almeno 4 settimane.

9. Consegne parziali – il Venditore avrà il diritto di effettuare consegne parziali o di fornire servizi parziali nella misura in cui ciò sia ragionevole per l'Acquirente. Le fatture per consegne parziali devono essere pagate entro le scadenze di pagamento specificate.

IV. Termini di consegna

1. Salvo diverso accordo espresso, le consegne si intendono franco cantiere. Se è stato concordato il ritiro da parte dell'acquirente, questo avrà luogo presso lo stabilimento del venditore entro e non oltre 3 settimane dopo che il venditore ha messo a disposizione la merce e comunicato all'acquirente la possibilità di ritiro. Trascorso tale termine, il venditore addebiterà le spese di magazzinaggio, eventuali garanzie perderanno la loro validità (condizioni di garanzia) e l'acquirente sarà in mora di accettazione.

2. Il rischio, compreso il rischio di ritardo, passa all'Acquirente al momento della consegna allo spedizioniere o al vettore, alla ferrovia, alla posta, al corriere o al momento del caricamento sui veicoli del Venditore ai fini della consegna o, nel caso del ritiro in proprio, al momento della consegna.

3. Se nel singolo caso viene concordata la consegna in cantiere, essa avrà luogo solo nella misura in cui le condizioni di accesso consentano la consegna con automezzi pesanti senza rischi per il veicolo e il carico. Il trasporto della merce avverrà esclusivamente con autotreni da 40 t a rischio e pericolo dell'acquirente. L'acquirente è tenuto a garantire che l'autotreno possa circolare autonomamente anche a pieno carico dalla zona di circolazione pubblica al punto di scarico e ritorno su terreno piano e portante. In caso contrario il venditore ha il diritto di scaricare la merce al confine della zona di circolazione pubblica.

4. L'acquirente è tenuto a fornire l'indirizzo esatto di consegna, una persona di contatto e il suo numero di cellulare. Sono escluse modifiche degli indirizzi di consegna per consegne in cantiere dopo il carico della merce o la stesura del piano di trasporto. Se la consegna fallisce a causa della fornitura di dati errati o inesatti da parte dell'acquirente, l'acquirente dovrà sostenere i costi del tentativo di consegna fallito, a meno che non sia stata concordata una consegna franco porto. In ogni caso, all'acquirente verranno addebitati separatamente i costi aggiuntivi del trasporto di restituzione e della nuova consegna. Ciò vale anche per i cantieri non occupati o impraticabili.

5. Se l'acquirente non accetta la consegna e la merce deve essere restituita, il venditore addebiterà 2 € al chilometro per il viaggio di ritorno e 20 € al giorno di giacenza presso il magazzino del venditore. Una consegna ripetuta verrà addebitata separatamente. Se per motivi imputabili all'acquirente è necessaria una seconda consegna, decade il diritto di garanzia sulla merce consegnata (condizioni di garanzia).

6. Salvo diverso accordo, lo scarico verrà effettuato dal personale messo a disposizione dall'acquirente e non potrà superare un periodo di 0.5 ore dopo la consegna. Se tale durata viene superata, il venditore ha il diritto di addebitare il tempo di permanenza.

7. Lo scarico della gru non fa parte dell'ordine, a meno che il venditore non abbia accettato per iscritto l'obbligo di scaricare la gru come servizio aggiuntivo. Lo scarico dovrà essere effettuato esclusivamente a livello del suolo e parallelamente al veicolo. La consegna standard viene effettuata con veicoli che possono essere caricati e scaricati lateralmente. Lo scarico a cura dell'acquirente dovrà essere effettuato esclusivamente con macchine idonee.

8. In caso di consegne senza la presenza di una persona autorizzata a ritirare la merce, l'acquirente è tenuto ad inviare al venditore una bolla di consegna firmata entro 24 ore. In caso di bolla di consegna non confermata, il venditore invierà una copia dei documenti all'acquirente in formato elettronico. Se non si riceve risposta entro 48 ore, la bolla di consegna sarà considerata confermata. Il venditore segnalerà tale conseguenza giuridica nel suddetto messaggio elettronico.

9. Se la consegna viene effettuata con il mezzo di trasporto del venditore – compresi gli Europallet, l'acquirente è tenuto a fornire in cambio al venditore lo stesso numero di pallet scaricati (scambio di pallet). Se il trasporto avviene su pallet speciali del venditore, verrà addebitato un deposito cauzionale del valore dei pallet secondo il listino prezzi in vigore. Se questi pallet speciali vengono restituiti, il deposito verrà rimborsato.

10 L'Acquirente è tenuto a inviare imballi diversi da quelli di cui al precedente paragrafo 9 per la preparazione al riutilizzo o al riciclaggio secondo la normativa di volta in volta vigente.

11 I prodotti vengono sempre consegnati in unità di imballaggio (max. 3.5 tonnellate). Qualora si desiderino unità di imballo più piccole, l'indicazione della dimensione dell'imballo dovrà essere data al venditore al momento della richiesta di preventivo o dell'ordine. Una modifica delle dimensioni dell'imballaggio su richiesta dell'acquirente dopo la conclusione del contratto comporterà un nuovo calcolo delle tariffe forfettarie di imballaggio, che saranno a carico dell'acquirente. Se il prezzo dell'imballaggio ricalcolato non viene confermato dall'Acquirente entro 48 ore, la richiesta di modifica dell'Acquirente sarà considerata non valida con la conseguenza che il Venditore potrà imballare i prodotti in un imballaggio in conformità con la frase 1 di cui sopra.

12 Per ordini con un peso totale fino a 40 kg (quantità minime), il venditore si riserva il diritto di commissionare servizi di spedizione alternativi (ad es. servizi pacchi o spedizionieri). La spedizione è a spese e rischio dell'Acquirente.

V. Prezzi

1. Si applicano con priorità i prezzi indicati nella conferma d'ordine.

2. I prezzi del Venditore sono prezzi netti. L'imposta sul valore aggiunto verrà aggiunta nella misura prevista dalla legge al momento della consegna. Eventuali dazi doganali, tasse, tasse ed altri oneri pubblici saranno a carico dell'acquirente.

3. Salvo diverso accordo, l'acquirente si fa carico delle spese di trasporto, delle spese di un'eventuale assicurazione di trasporto richiesta dall'acquirente nonché delle eventuali spese di spedizione nel caso della cifra IV.12 e delle spese di imballaggio speciale nel caso della cifra IV.11.

4. Tutti i prezzi si basano sui fattori di costo al momento della conferma dell'ordine. Se successivamente si verificano aumenti significativi nei costi delle materie prime, dell'energia, del trasporto e del materiale di imballaggio presso il Venditore o i suoi fornitori e se questi comportano un aumento significativo dei suoi prezzi di acquisto o di costo, il Venditore ha il diritto di richiedere trattative immediate su un adeguamento del prezzo, a meno che il prezzo non sia stato espressamente confermato come prezzo fisso. Se non viene raggiunto un accordo entro un termine ragionevole, il venditore sarà liberato dal suo obbligo di consegna per quanto riguarda le consegne in sospeso.

5. Se la data di consegna concordata supera i 4 mesi dalla conclusione del contratto e se dopo la conclusione del contratto si sono verificati presso il venditore aumenti imprevedibili dei costi o dei prezzi di mercato della merce (sezione V.4.) , il Venditore avrà il diritto di aumentare di conseguenza il prezzo concordato a sua ragionevole discrezione.

VI. Condizioni generali

1. In assenza di espresso accordo si presuppone l'utilizzo della merce nelle zone climatiche temperate dell'Europa, escluse le zone di alta montagna e/o zone costiere con contaminazione salina. La merce non è idonea al contatto permanente con l'acqua.

2. I campioni sono campioni medi. I dati tecnici e le specifiche sono da considerarsi solo approssimativi per quanto riguarda i limiti massimi e minimi. Deviazioni di colore entro i limiti consueti non danno luogo a reclami. Deviazioni di colore e scolorimenti della merce che si verificano nel tempo a causa degli effetti degli agenti atmosferici sono tecnicamente inevitabili e tipici del prodotto. Corrispondono alla qualità contrattuale dei prodotti e non danno diritto al cliente di far valere diritti di garanzia.

3. Salvo diverso accordo espresso, valgono come qualità concordata contrattualmente le norme europee in vigore al momento della conclusione del contratto. Sotto tutti gli altri aspetti, la nostra merce verrà consegnata nella qualità e nel design consueti.

4. Per il trattamento della merce, in particolare efflorescenze, variazioni di colore, fessurazioni e tolleranze dimensionali, valgono le norme europee di riferimento e di volta in volta modificate nonché le istruzioni tecniche impartite dal venditore per lo stoccaggio, la posa, la pulizia e la cura della merce. concordato come parte integrante del contratto. La versione più recente è reperibile sul sito web del Venditore. Una copia della rispettiva Norma Europea applicabile o delle Note Tecniche del Venditore dovrà essere esposta per controllo nei rispettivi locali di vendita del Venditore. Inoltre per la merce si applicano le attuali linee guida di montaggio dell'IFBS.

5. Se i prodotti sono di 2a scelta, sono conformi al contratto, anche se presentano difetti tipici dei beni di 2a scelta.

6. Piani, progetti, nonché liste di taglio e calcoli preparati gratuitamente dal Venditore sono intesi solo come suggerimenti e si basano generalmente sulle informazioni fornite dall'acquirente. Per questi il ​​Venditore non si assume alcuna responsabilità, essi non sono vincolanti e necessitano di esame e conferma da parte dell'Acquirente.

7. È responsabilità esclusiva dell'Acquirente ottenere i permessi necessari e creare e mantenere altri requisiti.

VII. Controllo qualità e reclami

1. L'Acquirente è tenuto a ispezionare immediatamente la merce dopo la consegna o al momento del ritiro dalla fabbrica, come segue:

1.1 Esaminare la merce per numero di pezzi, pesi e imballi.

1.2 Effettuare un controllo di qualità almeno su base casuale e rappresentativa, a tal fine aprire adeguatamente l'imballaggio e ispezionare la qualità esterna della merce stessa.

1.3 Annotare eventuali reclami sulla consegna e farli confermare dalle firme del camionista e delle persone coinvolte nello scarico, indicando i loro nomi e indirizzi esatti.

2. L’Acquirente dovrà osservare le seguenti forme e termini nel denunciare eventuali vizi:

2.1 Difetti evidenti dovranno essere denunciati al venditore immediatamente dopo la consegna o il ritiro e prima dell'installazione della merce. In caso di denuncia di un vizio occulto che inizialmente non era stato scoperto nonostante un'accurata prima ispezione ai sensi del paragrafo precedente, la denuncia deve essere effettuata entro la fine del giorno lavorativo successivo alla scoperta, ma al più tardi entro due settimane dalla consegna o ritiro della merce.

2.2 La denuncia del difetto dovrà pervenire al Venditore entro i termini sopra indicati per iscritto o tramite e-mail dettagliatamente. La notifica telefonica dei difetti non è sufficiente. Le segnalazioni di vizi a rappresentanti commerciali, procacciatori o agenti sono irrilevanti.

2.3 Le segnalazioni di difetti richiedono sempre l'indicazione del numero dell'ordine o della bolla di consegna e l'invio di materiale visivo. Il tipo e la portata del difetto lamentato devono essere chiaramente evidenti dalla denuncia del difetto.

2.4 L'Acquirente è tenuto a tenere la merce rifiutata a disposizione nel luogo di ispezione per l'ispezione da parte del Venditore, dei suoi fornitori o di esperti incaricati dal Venditore.

3. Sono esclusi reclami relativi al numero di pezzi, al peso, all'imballaggio della merce nonché al suo stato esteriore, nella misura in cui ciò può essere determinato mediante controllo a campione, se sulla bolla di consegna non è presente alcuna nota e firma corrispondente.

4. La merce che non viene contestata nei tempi e nelle forme dovute si considera approvata e accettata.

5. Nel caso di trasporti ferroviari, compresi i trasporti su camion di proprietà ferroviaria, i danni e le perdite da trasporto devono essere accertati mediante un inventario ufficiale ferroviario, compresa l'attestazione dei danni da rottura e delle ammanchi sulla lettera di vettura, affinché possano essere riconosciuti . Se il reclamo non viene presentato in tempo e forma, lo stato della merce si intende approvato e non possono più essere fatti valere reclami per difetti materiali. Una rinuncia all'eccezione di ritardo può essere fatta solo espressamente e in forma scritta. Qualsiasi misura volta a porre rimedio ai difetti dopo la scadenza dei termini per la denuncia dei difetti sarà considerata un gesto di buona volontà.

VIII. Garanzia e garanzia

1. Anche in caso di difetto l'acquirente è tenuto ad accettare la merce, in particolare il mezzo di trasporto deve essere scaricato o scaricato in ogni circostanza. La merce dovrà essere adeguatamente conservata e restituita solo previo accordo con il venditore.

2. In caso di denunce giustificate di difetti, l'acquirente negozierà con il venditore un termine ragionevole per l'adempimento successivo, che di norma è di almeno 10 settimane. L'adempimento successivo può essere effettuato, a discrezione del Venditore, eliminando il difetto o consegnando una nuova merce. In particolare il Venditore avrà la facoltà di riparare soltanto le parti contestate o di consegnare merce nuova. Non esistono richieste di consegna di lotti completi.

3. L'acquirente ha il diritto di recedere dal contratto se due tentativi di adempimento successivo da parte del venditore sono falliti. Il recesso dall'intero contratto presuppone che l'acquirente non abbia alcun interesse alla prestazione parziale.

4. Le informazioni e i dati forniti dal venditore sono vincolanti solo se forniti per iscritto e da persone ai sensi del punto I.3.

5. Gli accordi contrattuali sulla qualità costituiscono concessione di garanzia ai sensi del § 443 BGB solo se ciò è stato espressamente concordato per iscritto (certificato di garanzia).

6. Se un difetto era identificabile prima dell'ulteriore collegamento e/o assemblaggio dei prodotti, l'acquirente dovrà sostenere i costi sostenuti per lo smontaggio.

7. XII.1. rimane inalterato.

IX. Limitazioni di responsabilità

1. In caso di violazione lievemente negligente degli obblighi contrattuali essenziali, la responsabilità del venditore è limitata al danno medio prevedibile, tipico del contratto, in base al tipo di prodotti. Ciò vale anche in caso di violazione degli obblighi per negligenza lieve da parte dei rappresentanti legali e degli agenti ausiliari del venditore.

2. Il Venditore non sarà responsabile in caso di violazione lievemente negligente di obblighi contrattuali immateriali.

3. Le limitazioni di responsabilità di cui sopra valgono per tutte le richieste di risarcimento danni, indipendentemente dal motivo giuridico.

4. Le limitazioni di responsabilità di cui sopra non limitano tuttavia alcuna responsabilità obbligatoria prevista dalla legge, in particolare la responsabilità ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto, la responsabilità derivante dall'assunzione di una garanzia di qualità o la responsabilità per danni alla vita, al corpo o alla salute causati con colpa o intenzionalmente o colpa grave, ovvero in caso di occultamento fraudolento dei difetti.

X. Pagamento

1. Il Venditore ha il diritto di esigere il pagamento anticipato immediatamente dovuto. In questo caso l'invio dell'ordine di produzione sarà subordinato alla ricezione del pagamento anticipato.

2. In deroga al precedente paragrafo 1, il prezzo intero, comprese le eventuali spese accessorie a carico dell'Acquirente, dovrà essere pagato al più tardi il giorno precedente il carico della merce presso lo stabilimento. Ciò vale anche per le consegne parziali concordate. Tutti i pagamenti si intendono senza trattenute.

3. L'Acquirente avrà diritto al diritto di compensazione o di ritenzione solo nella misura in cui il suo credito sia stato legalmente accertato o sia indiscusso. In caso di difetti nella consegna, il venditore ha il diritto di subordinare l'adempimento successivo dovuto al pagamento del prezzo d'acquisto dovuto da parte dell'acquirente. Tuttavia, l'Acquirente avrà il diritto di trattenere una parte ragionevole del prezzo di acquisto in relazione al difetto.

4. L'Acquirente non è autorizzato a far valere pretese e diritti per vizi se non ha provveduto ai pagamenti dovuti e nella misura in cui l'importo dovuto (compresi eventuali pagamenti effettuati) non è ragionevolmente proporzionato al valore della merce difettosa.

5. Il Venditore avrà il diritto di compensare preventivamente i pagamenti con i debiti più vecchi dell'Acquirente, nonostante eventuali disposizioni contrarie dell'Acquirente, e informerà l'Acquirente del tipo di compensazione effettuata. Se sono già stati sostenuti costi e interessi, il venditore ha il diritto di compensare il pagamento prima con i costi, poi con gli interessi e infine con la prestazione principale.

6. Se il Venditore concede all'Acquirente un limite di credito commerciale e l'Acquirente lo supera, il Venditore ha il diritto di sospendere la consegna della merce fino al momento del ricevimento del pagamento per l'importo per il quale è stato superato il limite di credito. Ciò vale anche per le fatture non pagate che sono ancora entro il termine di pagamento concordato.

7. La data di pagamento sarà sempre la data in cui il denaro viene ricevuto alla cassa o la data in cui viene accreditato sul conto bancario del Venditore.

8. Se l'Acquirente non paga dopo un sollecito emesso dal Venditore oltre la data di scadenza, sarà in mora nel pagamento. Par. § 286 par. 3 BGB resta inalterato.

XI. Riserva di proprietà

1. Il Venditore conserva la proprietà dei prodotti venduti fino al completo pagamento da parte dell'Acquirente di tutti i crediti attuali e futuri derivanti dal contratto di acquisto e dal rapporto commerciale in corso.

2. La merce soggetta a riserva di proprietà non può né essere data in pegno a terzi né essere ceduta in garanzia prima del completo pagamento dei crediti garantiti. L'Acquirente dovrà informare immediatamente per iscritto il Venditore se e nella misura in cui terzi sequestrano i prodotti appartenenti al Venditore.

3. L'Acquirente è autorizzato a rivendere e/o trasformare i prodotti soggetti a riserva di proprietà nel normale svolgimento dell'attività. In questo caso si applicano inoltre le seguenti disposizioni. La riserva di proprietà si estende ai prodotti risultanti dalla lavorazione, miscelazione o combinazione dei prodotti venduti per il loro intero valore, per cui il Venditore sarà considerato il produttore. Se in caso di lavorazione, mescolanza o combinazione con prodotti di terzi resta il diritto di proprietà di questi ultimi, il Venditore acquisirà la comproprietà in proporzione al valore della fattura dei prodotti lavorati, mescolati o combinati. Per il resto, per il prodotto risultante valgono le stesse disposizioni valide per i prodotti consegnati con riserva di proprietà. L'Acquirente cede al Venditore a titolo di garanzia tutti i crediti nei confronti di terzi derivanti dalla rivendita dei prodotti o del prodotto in totale o per l'importo dell'eventuale quota di comproprietà del Venditore, in conformità con la disposizione di cui sopra. Il Venditore accetta l'incarico. Gli obblighi dell'Acquirente di cui al punto XI.2 valgono anche per i crediti ceduti. L'Acquirente resta autorizzato a riscuotere il credito in aggiunta al Venditore.

4. Il Venditore si impegna a non riscuotere il credito fintantoché l'Acquirente adempie ai propri obblighi di pagamento nei confronti del Venditore, non è in ritardo di pagamento, non è stata presentata alcuna domanda di apertura di procedura concorsuale e non vi sono altre carenze nella sua capacità di pagamento . In tal caso, tuttavia, il Venditore può esigere che l'Acquirente lo informi dei crediti ceduti e dei relativi debitori, fornisca tutte le informazioni necessarie per la riscossione, consegni i relativi documenti e informi i debitori (terzi) della cessione.

5. Se il valore realizzabile delle garanzie supera di oltre il 20% i crediti del venditore, il venditore, su richiesta dell'acquirente, svincolerà le garanzie di sua scelta.

XII. Mancata accettazione, mancato pagamento e violazione di altri obblighi contrattuali da parte dell'Acquirente

1. Se l'Acquirente non ha adempiuto al suo obbligo di collaborazione nonostante una richiesta del Venditore, per cui il venditore non può adempiere al suo obbligo di consegna e la merce viene immagazzinata per più di 3 settimane dalla data di completamento, la garanzia sui prodotti fabbricati decade e l'Acquirente sarà inadempiente nell'accettazione.

2. Se l'Acquirente è in mora con l'acquisto o l'accettazione della merce o di parte della merce o con qualsiasi altra prestazione da rendere ai sensi del contratto, o se l'Acquirente è in mora con il pagamento, il Venditore avrà anche il diritto, dopo aver fissato un entro un termine ragionevole, di risolvere il contratto in tutto o in parte e/o di richiedere il risarcimento dei danni ai sensi della clausola IV.5, previa prova di un danno concreto più elevato, a meno che l'Acquirente non dimostri un danno inferiore o il mancato verificarsi di un danno.

3. Inoltre, il Venditore ha il diritto di richiedere all'Acquirente di ritirare immediatamente la merce e di fatturarla.

4. In caso di ritardo nel pagamento, il Venditore ha il diritto di esigere interessi nella misura di 8 punti percentuali sopra il rispettivo tasso di interesse di base dal momento in cui si verifica il ritardo. Può essere richiesto un danno maggiore se il venditore dimostra l'entità del danno.

5. Il diritto di ritenzione può essere esercitato anche rispetto ad altri beni che sono nel potere di disposizione del venditore (ad esempio ordini successivi).

6. Se il venditore viene a conoscenza di circostanze che mettono in dubbio la solvibilità dell'acquirente, in particolare se l'acquirente sospende i pagamenti, è in ritardo con un pagamento per più di due mesi, ecc., il venditore ha il diritto di dichiarare l'intero debito residuo dovuti ed esigibili e di esigere pagamenti anticipati o la fornitura di garanzie per l'intero importo del valore dell'ordine.

7. Se l'acquirente non effettua il pagamento dovuto nonostante un congruo termine, il venditore ha il diritto di recedere dal contratto e dagli ordini successivi.

8. In caso di recesso del Venditore, gli obblighi di fornitura e prestazione del Venditore scadono immediatamente nella misura interessata dalla dichiarazione di recesso. L'Acquirente dovrà restituire i servizi già ricevuti presso la sede del Venditore e, se del caso, trasferirne la proprietà.

9. Se l'Acquirente stesso o un terzo viola la clausola II.9 delle presenti Condizioni Generali, il Venditore può richiedere per ciascun caso di violazione un risarcimento forfettario pari a EUR 500.00 (danno da confusione di mercato). È fatto salvo il diritto del Venditore di reclamare danni maggiori o dell'Acquirente di fornire prova di danni minori.

XIII. Foro competente, legge applicabile, clausola salvatoria

1. Se l'acquirente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale di diritto pubblico, il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal rapporto contrattuale è Berlino.

2. Se l'Acquirente, nonostante la clausola 1 di cui sopra, non ha alcun foro competente generale in Germania o se l'Acquirente ha trasferito la sua residenza o dimora abituale al di fuori della Germania dopo la conclusione del contratto, i tribunali competenti per luogo della sede dell'Acquirente Il Venditore sarà esclusivamente competente a decidere nel merito del caso.

3. Si applica il diritto tedesco ad esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di beni mobili e del diritto privato internazionale tedesco.

4. Qualora singole disposizioni fossero o divenissero inefficaci, ciò non pregiudicherà la validità delle restanti disposizioni delle presenti Condizioni Generali. Le parti sostituiranno una disposizione non valida con una disposizione valida che si avvicini il più possibile allo scopo economico della disposizione non valida.